mercoledì , 17 gennaio 2018
Home > Dimagrire > La dieta del gelato fa dimagrire?
dieta del gelato

La dieta del gelato fa dimagrire?

La dieta del gelato è un piano alimentare spiccatamente estivo, che chiede di sostituire un pasto, preferibilmente il pranzo, con un bel gelato fresco.

Esistono alcune regole che devono essere seguite, perché la dieta possa aiutarci a perdere il peso in eccesso e proporsi salutare e sicura per l’organismo:

  • il gelato deve essere alla frutta, quindi le creme vanno scelte con attenzione, perché sono decisamente più caloriche;
  • il gelato deve essere assolutamente artigianale e di buona qualità, meglio ancora se dietetico quindi preparato con poco zucchero o con l’impiego di dolcificanti naturali come lo sciroppo di agave;
  • la porzione deve essere abbondante ma non bisogna esagerare, perché in media un gelato al gusto di fior di latte ‘regala ‘ 220 calorie per 100 grammi, mentre il gelato alla frutta si aggira fra le 120 e 130 calorie per 100 grammi;
  • bisogna fare attenzione al cono e ai topping, perché le cialde super dolci aggiungono calorie, così come i topping e naturalmente la panna montata, che non è contemplata in questa dieta…

Le caratteristiche del cono gelato si legano alla necessità di comporre la dieta in modo sano e bilanciato. Il corpo ha infatti la necessità di attingere alle sostanze nutritive indispensabili nel corso della giornata, quindi è importante fare una buona colazione, a base di avena, cereali integrali, latte magro o yogurt, senza dimenticare di consumare un bel frutto fresco e una manciata di noci e di mandorle, che assicurano il giusto apporto di acidi grassi.

A cena il pasto deve essere completo e annoverare tutte le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno. La dieta del gelato chiede quindi di preferire l’apporto proteico leggero che può arrivare dalle carni bianche come il pollo, il tacchino o il vitello, ma anche dai legumi che vanno scelti secchi e quindi conditi con un filo di olio di oliva crudo. Tanta attenzione alle verdure, che non devono mancare dalla tavola, sia in versione cotta che cruda. A cena è obbligatorio mangiare una terrina di insalata mista prima del pasto e quindi completare le pietanze principali con una porzione di verdura cotta, che può essere scelta fra la versione verde o le verdure di altra tipologia. Il tutto può completarsi con un panino integrale o con un dolce di frutta al cucchiaio, preparato con yogurt e latte scremato.

Come possiamo notare, la dieta del gelato può essere vincente, ma deve essere ben composta per risultare efficace e per assicurare il dimagrimento. Se il gelato del pranzo annovera circa 400 calorie compreso di cialda, alla sera è importante ricercare un apporto calorico bilanciato, perché la dieta non ecceda e diventi quindi inutile mangiare solo un gelato all’ora di pranzo. Per attivare il metabolismo è inoltre importante mangiare frutta al mattino e durante lo spuntino pomeridiano, perché il gelato potrebbe far venire un certo appetito vero l’ora del tè e quindi indurci a consumare una cena più abbondante.

La dieta del gelato può quindi funzionare e si propone come un’alternativa rinfrescante e divertente a molte altre diete dimagranti, ma il consiglio è di stare attenti al resto dei pasti e di ricercare un piano alimentare completo e attivo a colazione e durante la cena.

Commenta con Facebook

Guarda Anche

grassi vs carboidrati

Meglio eliminare i grassi o i carboidrati?

Per dimagrire, la dieta deve annoverare tutti i nutrienti necessari per l'organismo. in questo modo il dimagrimento risulta più lento, ma sano e positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *